Mappa del credito

​Mister Credit ha realizzato uno studio strutturato e capillare sull’utilizzo del credito da parte degli italiani nel primo semestre 2017 partendo dall’analisi dei dati disponibili in EURISC – il sistema di informazioni creditizie gestito da CRIF che raccoglie i dati relativi a oltre 81 milioni di posizioni creditizie.
La mappa del credito è lo strumento interattivo che fornisce una fotografia dei principali indicatori relativi all’utilizzo del credito rateale da parte dei consumatori italiani, evidenziando le principali differenze a livello territoriale relativamente all’indebitamento.

I dati, navigabili a livello nazionale, regionale e provinciale, sono:

- la percentuale di Popolazione con crediti attivi rispetto alla popolazione maggiorenne

- l’importo della Rata media mensile pro capite

- l’importo medio del debito pro-capite da ripagare definito come Indebitamento medio

- la Distribuzione del numero di operazioni per tipologia, calcolata sul numero di operazioni di credito attive.

 

       Naviga nella mappa del credito >

 

 

Nota metodologica

Lo studio realizzato da Mister Credit - CRIF ha preso in considerazione per l’elaborazione degli indicatori il credito in essere erogato ai consumatori nella forma di: mutui, prestiti personali e finalizzati. Sono stati esclusi dallo studio i finanziamenti a sofferenza, che rappresentano una quota marginale e pari all’1,7% (tasso di default del credito alle famiglie - prestiti e mutui - Osservatorio sul Credito al Dettaglio, marzo 2017).
La percentuale di popolazione con crediti attivi è calcolata come rapporto tra la popolazione con finanziamenti in essere e la popolazione maggiorenne residente in Italia (fonte Istat http://demo.istat.it/pop2017/index3.html).
La rata media mensile pro-capite è calcolata sommando le rate medie mensili dei singoli finanziamenti e dividendo tale importo per il numero di soggetti che risultano intestatari del finanziamento.
Il debito medio residuo pro-capite, che vuole rappresentare lo stock di debito ancora da rimborsare, è stato calcolato prendendo in considerazione la somma dell’importo delle rate residue da ripagare, includendo eventuali rate in arretrato. Tale somma è stata divisa per il numero di soggetti che risultano intestatari del finanziamento.
La distribuzione del numero di operazioni di credito attive per tipologie è calcolata considerando il peso del numero di operazioni di ciascuna tipologia – ossia mutui, prestiti personali e prestiti finalizzati - sul totale numero di operazioni attive.

 
 
 
cart
 

​© Copyright 2017 CRIF S.p.A.: via M. Fantin, 1-3 • 40131 Bologna • Italia
Cap. Soc. € 38.203.693,00​ i.v. • R.E.A. n° 410952 • Registro Imprese Bologna, C.F. e P.IVA 02083271201
Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento di CRIBIS Holding S.r.l. - Società con unico socio
Società con Sistema di Gestione Certificato da DNV ISO 9001, OHSAS 18001, ISO/IEC 27001

​​​Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.