Info creditizie e pubbliche
Area clienti

Info Creditizie e pubbliche

Cosa si intende per informazioni creditizie e cosa sono i SIC?

I S.I.C. (Sistemi di Informazioni Creditizie) raccolgono dagli istituti bancari e finanziari informazioni relative ai rapporti di credito richiesti o erogati a consumatori e imprese.

Le informazioni censite per ogni rapporto di credito si distinguono in:
dati anagrafici identificativi dei soggetti coinvolti nel rapporto di credito
tipologia del rapporto di credito (ad esempio prestito personale, mutuo, eccetera) ed eventuale piano di rimborso
andamento dei pagamenti durante il rimborso del credito (il 95% dei soggetti censiti nel SIC gestito da CRIF risulta essere un regolare pagatore).

Gli istituti di credito accedono normalmente a queste informazioni per valutare una richiesta di finanziamento. Le informazioni presenti nel SIC costituiscono la reputazione creditizia di coloro che accedono al credito, e quando sono positive facilitano l’accesso al credito e lo rendono meno oneroso. Il settore dei SIC è normato da una specifica regolamentazione che è entrata in vigore nel 2005.

Tutto quello che c'è da sapere sul SIC

​CRIF ha realizzato un video educational che racconta in maniera semplice e immediata che cosa sono i Sistemi di informazioni creditizie, quali dati vengono trattati e quali sono i diritti degli interessati.
Guarda il video e scopri tutto quello che c'è da sapere sul SIC.

 

​Posso essere segnalato in un sistema di informazioni creditizie senza aver dato il mio consenso?

Nel SIC di CRIF vengono registrate sia informazioni creditizie di tipo positivo, relative a finanziamenti rimborsati regolarmente, sia informazioni negative, relative a rapporti di credito per i quali si sono verificati ritardi nei rimborsi o morosità.
Le informazioni creditizie di tipo positivo possono essere registrate soltanto dopo aver prestato il relativo consenso, mentre le informazioni creditizie di tipo negativo possono essere raccolte e trattate senza il consenso del soggetto interessato.
Questo è stato stabilito dall'Autorità Garante per la protezione dei dati personali nel provvedimento del 16/11/2004 sul bilanciamento degli interessi (ad integrazione del Codice Deontologico).
Inoltre il consenso dell'interessato non è richiesto per trattare i dati relativi a finanziamenti concessi a società, imprenditori individuali e liberi professionisti, sia per i dati positivi che per i dati negativi.

Chi può consultare i miei dati presenti sul Sistema di informazioni creditizie, oltre me?

I tuoi dati creditizi possono essere consultati esclusivamente dagli istituti di credito (banche e società finanziarie) che aderiscono al SIC di CRIF e presso cui tu presenti una richiesta di finanziamento, o un preventivo per un finanziamento o che ti hanno erogato un finanziamento.

Gli istituti di credito e gli operatori che accedono a queste informazioni sono tenuti alla massima riservatezza. Se la tua domanda di finanziamento non venisse accolta e l'Istituto avesse consultato informazioni creditizie negative ha l'obbligo di informarti e di indicarti gli estremi del SIC in cui sono state consultate tali informazioni.

Posso accedere liberamente ai dati di un’altra persona?

Non puoi accedere ai dati di un'altra persona presenti sul Sistema di informazioni creditizie di CRIF. I dati contenuti in EURISC, infatti, non sono pubblici.

Che cosa succede se si salta il pagamento di alcune rate del finanziamento?

Interrompere il rimborso del finanziamento può creare spiacevoli conseguenze ecco perché se vi trovate in una situazione di difficoltà è meglio condividerla con l’istituto che vi ha erogato credito per trovare una soluzione insieme (ad esempio, ristrutturazione del debito) altrimenti gli interessi dovuti vengono maggiorati, con l’applicazione di una mora e si rischia di avere maggiore difficoltà nell’ottenere credito in futuro (perché i ritardi di pagamento verranno registrati nei SIC).

Quali sono le fonti pubbliche e cosa significa essere protestato?

​​Informazioni da uffici di pubblicità immobiliare e registro imprese
Si tratta di informazioni pubbliche, messe a disposizione di tutti i soggetti interessati dagli Uffici di Pubblicità Immobiliare presso le agenzie del Territorio e Registro Imprese presso le CCIAA, che forniscono un quadro dello stato patrimoniale di persone fisiche e giuridiche e permettono di verificare l’eventuale presenza di situazioni di insolvenza. Esempi d’informazioni di questo tipo sono protesti e pregiudizievoli. 

  • I protesti sono atti formali, effettuati da un pubblico ufficiale (notaio, ufficiale giudiziario o segretario comunale), con cui si dichiara la mancanza del pagamento di un titolo di credito (es. assegni o cambiali). L’atto è reso pubblico con l’iscrizione del soggetto nel Registro Informatico dei Protesti. 
  • I pregiudizievoli sono atti raccolti dalle Conservatorie dei Registri Immobiliari e dai tribunali di tutta Italia e contengono informazioni sui mancati pagamenti e in generale atti d’insolvenza relativi a persone fisiche (come fallimenti, sequestri e ipoteche, pignoramenti immobiliari e citazioni da tribunale) che vengono richiesti per conoscere eventuali situazioni di criticità relative a persone fisiche o giuridiche.

Che differenza c’è rispetto alle informazioni contenute nel SIC di CRIF?

Le informazioni da Uffici di Pubblicità Immobiliare e Registro Imprese, a differenza di quelle contenute nel SIC, sono informazioni di fonte pubblica, quindi accessibili a chiunque.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.